it
it

Analisi della Milano Sanremo di Vincenzo Nibali

 

L’analisi dei dati della vittoria EMOZIONANTE di Nibali alla Milano – Sanremo dimostra che quando si parla di certi campioni è sempre un piacere vedere quanto noi andiamo piano a confronto!
Sulla salita della Cipressa, Nibali ha registrato un tempo di 10’29” ad una velocità media di 32,2 km/h ed una VAM di 1291 m/h. Abbiamo provato a calcolare i suoi Watt medi, che ci risultano essere 456 a 7,02 W/kg, considerando che Nibali pesa 65 kg (fonte Procyclingstats).

Sappiamo però che non si riesce a quantificare l’esatto sviluppo di potenza dato dalla scia del gruppo.
Il KOM su Strava però appartiene a quel vecchio volpone di Greg Van Avermaet e risale al 18 marzo 2017, dove salì a 556 Watt medi per 9’46”.
Arriviamo al Poggio: dopo lo svincolo che segna l’inizio della salita Nibali sente Slongo che canta nella radiolina “Non mi avete fatto niente” di Ermal Meta e Fabrizio Moro (premonizione? Io non credo!) e dà sfogo a tutta la sua creatività con un attacco che rimarrà scalfito nelle antologie del ciclismo. 6’05” a 36,3 km/h per lui, a 557 Watt e 8,57 W/kg, nemmeno Pippo Baudo avrebbe osato tanto!
Il KOM però appartiene a Michal Kwiatkowski, ottenuto sempre nel 2017, proprio mentre il suo misuratore di potenza andò in tilt, un po’ per i numeri, un po’ per le contrazioni dei quadricipiti di Sagan. 5’47” fu il suo tempo, 607 i suoi Watt medi e 8,94 i suoi Watt/kg.
Una sola nota dolente per il Vincenzino nazionale, nemmeno un KOM su Strava in 298 km, che era il vero motivo del suo scatto sul Poggio. Tutto da rifare, ci rivediamo nel 2019!

 

Giorgio Favaretto

www.rhevo-cycling.com

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.