it en

ALLA SCOPERTA DEL SUP

25/08/2021

Nel nostro ultimo articolo abbiamo parlato del turismo sportivo in Italia e delle mete migliori per praticarlo. Oggi vi portiamo alla scoperta di uno sport ancora poco conosciuto ma che sta acquisendo sempre più popolarità sulle spiagge di tutto il mondo: il S.U.P.

Cos’è il SUP

S.U.P. è l’acronimo di Stand Up Paddle, o Stand Up Paddling. Questo sport nasce come variante del surf e, a differenza di quest’ultimo, prevede l’utilizzo di una tavola più grande che possa sostenere il peso dell’atleta, che utilizza un’apposita pagaia per spostarsi sull’acqua. Il nome S.U.P. è dovuto proprio a queste peculiarità: Stand Up significa infatti “in piedi”, mente Paddle è la traduzione inglese della parola “pagaia”.

Il S.U.P. può essere praticato in due modalità differenti: pagaiando lungo la costa con l’obiettivo di godersi il paesaggio, divertirsi e rilassarsi (S.U.P. Cruising), oppure in maniera simile al surf, utilizzando la pagaia per direzionare la tavola, mantenere l’equilibrio e cavalcare le onde (S.U.P. Wave).

Stand Up Paddle: come iniziare e tecniche

A differenza del surf, iniziare a praticare il S.U.P. è molto intuitivo e alla portata di tutti. Questo sport infatti non richiede lunghi tempi di apprendimento ed è possibile approcciarsi ad esso anche da autodidatti. Tuttavia, fare affidamento a istruttori e consigli di esperti permette di acquisire abilità e tecniche risparmiando tempo e soprattutto qualche caduta in acqua.

L’essenza del S.U.P. è la combinazione tra equilibrio e remata. Il primo step per cominciare è posizionarsi sul baricentro della tavola, coi piedi posti ai lati della maniglia per trasportarla e larghi quanto le spalle. È importante mantenere una posizione il più naturale possibile, con la schiena dritta e le ginocchia leggermente piegate per ammortizzare al meglio tutti i movimenti. Il movimento delle gambe è particolarmente importante per accompagnare e assistere la pagaiata, la cui tecnica è estremamente intuitiva e facilmente assimilabile. La cosa più importante è dotarsi di una pagaia sufficientemente alta che possa essere comodamente impugnata con il braccio disteso verso l’alto.

Questo sport porta con sé numerosi benefici a livello fisico: rafforza i muscoli addominali e dorsali, tonifica le braccia, migliora la postura e l’equilibrio.

La relativa semplicità nell’approcciarsi al S.U.P. lo rende un’attività praticabile da tutti: principianti alle prime armi, bambini, esperti di surf che desiderano mettersi alla prova con una sua variante.

Dove praticare SUP in Italia

Alcune delle località più belle e suggestive per praticare questo sport nel nostro Paese sono il Lago di Garda e le coste del Mediterraneo.

 

 

Fonte:
ohga.it
freedome.it
Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.
CLIMBING. 7 PARETI IMPERDIBILI IN GIRO PER L’ITALIA

L’arrampicata sportiva è finalmente approdata alle Olimpiadi Tokyo 2021 con 40 agguerriti climber in gara, suscitando curiosità ed entusiasmo negli appassionati di sport outdoor. Il climbing è sicuramente una disciplina […]

scopri di più