it en

Negli ultimi anni diversi studi scientifici hanno dimostrato che bere quotidianamente una tazza di tè apporta numerosi benefici alla salute del corpo e della mente.

 

La spiegazione più attendibile è data dalla naturale composizione della bevanda e dall’alta concentrazione di flavonoidi, composti bioattivi di origine vegetale, utili per garantire l’ottimale funzionamento del fegato, del sistema immunitario e di quello cardiocircolatorio.

Altro fondamentale elemento costitutivo della nota bevanda salutare è L-teanina, un aminoacido che aumenta le onde celebrali alfa, inducendo uno stato di profonda calma, alleviando lo stress fisico e migliorando la concentrazione mentale.

Oggi vengono vendute e pubblicizzate moltissime varianti di tè, ognuna delle quali promette benefici importanti per la cura e la salute del corpo, promuovendo un variegato ventaglio di aromi, profumi e piacevoli sensazioni.

 

Proveniente dalle antiche tradizioni rituali orientali, il tè nasce dalla lavorazione delle foglie e dei germogli della pianta, in particolare della Camellia sinensis, un arbusto eretto dalle fogli ovato-acuminate, di un intenso colore verde-chiaro lucente. A seconda delle caratteristiche delle foglie della pianta da cui viene estratto, e della lavorazione a cui esse sono sottoposte, si distinguono le numerose tipologie di tè commercializzate nel mondo.

 

Tè verde – Giappone

 

Il tè verde è un pregiato infuso dal colore verde chiaro brillante, dovuto all’essicazione al sole delle foglie di Camellia, adagiate su canne di bambù. È la prima variante di tè che viene prodotta dopo la raccolta della materia prima. Il metodo dell’essicazione, e la totale assenza di ossidazione, ne consente la conservazione intatta di tutte le proprietà antiossidanti.

 

Il tè verde viene da molti considerato la bevanda dell’eterna giovinezza.

 

Tè bianco – Cina

 

Il tè bianco viene principalmente prodotto nella regione cinese di Fujian, da qualche tempo seguito da Taiwan e Thailandia del Nord, e prende il nome dalla sottile peluria biancastra delle gemme della pianta Camellia sinensis.

Per realizzare questa varietà di tè le foglie e le gemme vengono essiccate alla luce naturale del sole, per prevenirne l’ossidazione, per poi essere leggermente lavorate, preservandone la loro importante concentrazione di polifenoli.

 

Il prezzo di alcune tipologie di tè bianco è particolarmente elevato e proibitivo.

 

Tè nero – India e Paesi Africani

 

Il tè nero è il più concentrato tra le varietà di tè in commercio, caratterizzato da un intenso colore scuro tendente al bruno, e da un persistente aroma corposo. Per la sua realizzazione le foglie della pianta Camellia sinensis vengono essiccate, arrotolate, tritate e sottoposte ad un complesso processo di fermentazione, costantemente a contatto con l’ossigeno.

 

Una tazza di tè nero contiene una percentuale di caffeina variabile dai 40mg ai 100mg; un caffè espresso ne contiene circa 80mg.

 

Tè rosso – Africa

 

Il procedimento di realizzazione del tè rosso è molto simile a quella dell’intenso tè nero, ma ne differisce per provenienza delle foglie e per quantità di principi attivi presenti al loro interno.

La preparazione tradizionale di questa particolare variante di infuso prevede la raccolta di foglie e ramoscelli dell’arbusto roobois, sminuzzati con pestelli di legno, essiccati e lasciati fermentare.

 

Il tè rosso, privo di caffeina, tannini, e dal piacevole aroma dolce, è l’unico tè interamente naturale adatto anche ai più piccoli.

 

Ma quali sono le reali proprietà del tè?

 

  1. Migliora la funzione cardiovascolare grazie agli antiossidanti

Bere una tazza di tè al giorno riduce sensibilmente il rischio di ictus e pressione alta, contribuisce a sostenere costante e fluida la circolazione sanguigna, migliora la funzione delle arterie e del microcircolo.

 

  1. È un naturale anticancerogeno grazie all’epigallocatechina gallato

Il tè è da millenni considerato elixir di lunga vita. Ciò è scientificamente appurato dalla presenza di un naturale composto antiossidante, chiamato epigallocatechina gallato (EGCG), capace di inibire il fattore alpha di necrosi tumorale e i principali agenti promotori della malattia.

Un crescente numero di ricerche scientifiche dimostra inoltre che gli effetti antiossidanti delle catechine del tè sono importanti nella prevenzione del tumore di prostata, pancreas, colon, esofago, bocca, seno, cervello.

 

  1. Aumenta il metabolismo e il controllo degli zuccheri nel sangue

I flavonoidi contenuti nel tè contribuiscono ad accellerare il metabolismo e l’ossidazione dei grassi ingeriti, migliorando il controllo del glucosio nel sangue, con un conseguente modesto controllo del peso corporeo.

 

  1. Aiuta a combattere il diabete e il colesterolo alto

Studi preliminari sulla bevanda dalle mille risorse, ne stanno considerando le potenzialità salutari contro il diabete e gli alti livelli di colesterolo nel sangue.

Pare infatti che il flavonoide miricetina contenuto nel tè favorisca il corretto funzionamento del pancreas, regolarizzando la produzione di insulina e diminuendo  significativamente i livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue.

 

  1. Migliora la salute dei denti e della bocca

Grazie alla naturale presenza di fluoro, noto per rafforzare i denti e mantenere lo smalto resistente e luminoso, l’assunzione regolare di tè inibisce la prolificazione batterica orale, riducendo la formazione delle carie e delle infezioni della bocca.

 

  1. Aumenta i batteri intestinali buoni e la salute dell’intestino

La flora di un intestino funzionante correttamente è composta di batteri noti come “flora normale” o batteri sani, indispensabili nel processo di digestione e assimilazione dei cibi ingeriti. Grazie alla presenza dei polifenoli, è stato dimostrato che bere quotidianamente una tazza di tè aumenta la quantità e qualità di batteri latto-bacilli benefici e probiotici.

 

  1. Allevia gli stati infiammatori e previene l’influenza

Grazie alle proprietà immunologiche presenti nelle foglie essiccate, il tè rafforza le difese immunitarie dell’organismo, rallentando la formazione di stati infiammatori delle mucose e prevenendo la contrazione dei sintomi influenzali.

 

  1. Contrasta l’azione dei radicali liberi

Favorisce il rinnovo cellulare con una potente azione anti-aging, contrastando la formazione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare precoce, e rivitalizzando la Vitamina E, per pelle e capelli lucenti.

 

  1. Migliora la respirazione

La presenza di teofillina, favorisce la naturale dilatazione dei bronchi e il corretto funzionamento del diaframma. Per questo il tè caldo è indicato nella cura di patologie polmonari e respiratorie, come asma e bronchiti.

 

  1. È un potente energizzante naturale

Il tè è una bevanda eccitante, a causa della presenza di caffeina.

Nel caffè questo elemento non si presenta in forma complessa, perciò è immediatamente disponibile per essere consumato dall’organismo; il suo effetto è rapido e forte, ma svanisce in fretta. Nel tè la caffeina è complessata dai polifenoli, che ne rallentano l’assorbimento, contribuendo ad un rilascio più lento e duraturo.

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.