it en

PRATICARE SPORT. MEGLIO SOLI O IN COMPAGNIA?

09/06/2020

Da sempre una delle grandi domande degli sportivi è: “E meglio praticare sport da soli o in compagnia?

Sebbene la risposta non sia univoca e possa variare da persona a persona, entrambe le soluzioni comportano dei benefici. Scopriamoli insieme.

Perché praticare sport in solitaria.

Per trovare la propria dimensione. Quando ci si allena da soli si riesce ad entrare più facilmente in contatto con la nostra sfera personale, creando un equilibrio psico-fisico all’interno della nostra dimensione, senza alcuna influenza esterna. Siamo noi a stabilire i ritmi, gli orari e tutti i dettagli del nostro allenamento. Inoltre, è ormai risaputo che lo sport non porta solo benefici a livello fisico. L’allenamento rappresenta infatti un momento in cui staccare mentalmente da tutto ciò che ci circonda e ci consente di liberare i pensieri e rilassarci.

E’ una prova con noi stessi. Dal punto di vista fisico anche allenandosi da soli si possono ottenere grandi risultati. Non è necessaria la presenza di altre persone per avere dei termini di paragone o un confronto. Siamo noi a doverci mettere in gioco e riconoscere i nostri limiti, le nostre capacità e ciò di cui il nostro organismo ha bisogno.

Perché praticare sport in compagnia.

Per l’’impegno costante. Questo è il principale aspetto che può venir meno a chi pratica sport in solitaria. Il gruppo, infatti, gioca un ruolo fondamentale nel mantenere vivo l’impegno e la costanza di tutti. Fare sport diventa così un appuntamento fisso, da rispettare e mantenere, sia per noi stessi, sia nei confronti del resto del gruppo.

Per superare i propri limiti. Da sempre gruppo fa rima con competizione, quella sana però! Il confronto con gli altri può infatti rivelarsi molto utile per acquistare fiducia in noi stessi e spingerci a migliorare giorno dopo giorno.

Per aiutarsi a vicenda. Avere alle spalle un buon gruppo di allenamento può fare la differenza. Capita infatti di incontrare ostacoli fisici e mentali o di sentirci troppo stanchi per continuare l’allenamento. Ecco quindi che il gruppo arriva in sostegno, assumendo anche un’importanza psico-fisica. Ogni compagno può infatti rappresentare il complice ideale per tenersi in forma e affrontare la fatica insieme per raggiungere un obiettivo.

 

Fonte: Livinplay News

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.
19/11/2021  Magazine
SNOW BIKING. 3 METE PER PEDALARE SULLA NEVE

Pedalare in inverno, lungo sentieri montani immersi nella neve. Sembrerà una pratica insolita ma lo snow biking è a tutti gli effetti una pratica sportiva, la versione invernale della MTB, […]

scopri di più