it en

Quando si pratica un’attività fisica di qualsiasi genere, non sono solo i muscoli ad essere impegnati nello sforzo: anche la temperatura basale subisce una variazione, in quanto il corpo produce più calore. Si passa infatti da 1-1,5 kcal al minuto a 6-7, fino a raggiungere le 15-20 kcal al minuto, a seconda della tipologia di sport.
Oltre a quella prodotta dal corpo, anche la temperatura esterna è un fattore molto importante, che condiziona stato fisico e performance dello sportivo. Infatti, all’aumento della temperatura ambientale, per mantenere costante la temperatura corporea, aumenta l’importanza della evaporazione, che al di sopra dei 18°C diventa il principale meccanismo per dissipare il calore che si assume dalla somma dello sforzo fisico, dall’eventuale contatto con superfici calde, o dall’irradiazione solare. In situazioni opposte, invece, come ad esempio con una temperatura attorno ai 10°C, il corpo disperde calore, ma senza evaporazione.
La termoregolazione è un aspetto essenziale per la prestazione sportiva, in quanto con la sudorazione il flusso di sangue ai muscoli diminuisce e con esso anche il consumo di ossigeno.

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.