it en
it en

Il 26 agosto 2016 al Casinò di Arco (Garda Trentino), durante l’11° Arco Rock Legends,  è stato assegnato il premio Climbing Ambassador by Dryarn® all’International Federation of Sport Climbing IFSC per l’ammissione ai giochi olimpici di Tokio 2020 delle competizioni di arrampicata sportiva.
Il 3 agosto 2016 il CIO ha decretato che lo Sport Climbing parteciperà alle Olimpiadi di Tokio 2020.

E’ una data storica per le competizioni di arrampicata. Un sogno raggiunto e a lungo inseguito. Un traguardo che rappresenta il massimo riconoscimento ad uno sport e un movimento che ha visto la sua nascita proprio qui in Italia, nel 1985, con la prima gara di Bardonecchia e subito dopo, nel 1986, con l’entrata in campo di Arco che l’anno successivo ha lanciato il mitico Rock Master, la gara dei campioni dell’arrampicata che quest’anno ha festeggiatoi i suoi primi 30 anni.

Dryarn ha scelto l’IFSC, che riunisce 87 paesi diversi dei 5 continenti, per premiare la crescita costante della federazione nel mondo dell’arrampicata e “per il lavoro, la passione e la dedizione con cui in tutti questi anni ha saputo valorizzare lo Sport Climbing e i suoi grandi valori umani e sportivi facendolo entrare a pieno diritto alle Olimpiadi e nel grande mondo dello sport mondiale.” Marco Maria Scolaris, presidente dal 2001 dell’IFSC ha affermato che la motivazione del premio racchiude tutta la storia appassionante di questo sport che non smetterà anche in futuro di crescere.

 

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.