it en
it en

Strudel Party e scenari mozzafiato, se guardi in alto puoi ammirare il profilo unico delle Dolomiti e se guardi in basso lo spettacolo del Lago di Garda, un panorama fantastico che aiuta a sentire meno la fatica: questa è la Garda Trentino Half Marathon.

Una mezza maratona diversa da tutte le altre, che tutti hanno concluso con il sorriso. Chi l’ha affrontata come allenamento, chi inseguendo la miglior prestazione e chi per trascorrere una domenica diversa di sport all’aria aperta.

5426 gli iscritti, una cifra record, i pettorali sono esauriti diversi giorni prima della competizione.

Passiamo alla gara, sembrava dovesse piovere ma il meteo ha retto per tutta la giornata, faceva freddo, ma le condizioni erano ottimali per la corsa.

Tra gli uomini l’ha spuntata Jonathan Kosgei Kanda, in 1h05’17’’, bissando il successo dello scorso anno dopo una gara combattuta fino agli ultimi metri. Silvia Weissteiner è transitata per prima tra le donne al termine di una prova meno combattuta ma ugualmente appassionante, il suo tempo 1h15’11”.

Questo il commento dell’organizzatore Sandro Poli: “Da chi lavora un anno e prova a fare del suo meglio per rendere la Vostra Garda Trentino Half Marathon bella ed emozionante un grazie a tutti Voi, runners, per la partecipazione , per i sorrisi , per le pacche sule spalle per le parole che voglio condividere con quanti , assieme a me sudano e condividono questa fatica. Buone corse a tutti. Sandro Poli”

Appuntamento all’anno prossimo!

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.