it en

Sei alla ricerca di nuove motivazioni? 

Ti stai chiedendo se un principiante può pagaiare 100 Km al giorno per 17 giorni controcorrente? Se è più estremo scalare 5 vulcani e buttarsi giù in volo nell’angolo più remoto del mondo oppure se i posti più straordinari sono proprio quelli inesplorati dietro casa? 

Qual’è l’emozione più forte? Vincere la gara più fredda del mondo o perdere quella più dura?

Ecco una lista di documentari italiani per rispondere a queste domande, 5 documentari che cambieranno la tua idea di sport outdoor per sempre!

  

5. ALONG THE RIVER – Risalendo l’Africa

1700 chilometri in 17 giorni risalendo in canoa il fiume Niger, dalla Guinea al Niger attraverso il Mali.

È questa l’impresa straordinaria compiuta da Aldo Mazzocchi, l’avvocato bresciano che per passione sfida sé stesso, i suoi limiti e la natura vivendo avventure estreme e affascinanti in giro per il mondo.

Aldo ha raggiunto l’ambizioso obiettivo in compagnia dell’inseparabile fotografo Ottavio Tomasini e, per l’occasione, del filmaker Luca Venchiarutti, che hanno documentato un’Africa integra e incontaminata, facendosi trasportare su una “pinasse”, tipica imbarcazione Maliana.

Anno: 2010

 

4. THE BACKYARD – Film autoprodotto sulle montagne di casa

Siamo sicuri di conoscere tutto del nostro giardino?

Abbiamo mai provato ad esplorarlo fino in fondo, nei meandri più nascosti e dimenticati?

La missione dei ragazzi di Effetto Albedo è la scoperta con sci e snowboard delle montagne più estetiche e maestose delle Alpi, nelle condizioni di neve e luce più belle possibili. Nel giardino di casa si trovano ancora zone inesplorate dove vivere avventure impensabili, perché il cancello da superare per conoscersi e provare emozioni autentiche è dentro di noi.

Anno: 2019

 

3. KAMCHATKA – Un volo tra acqua, fuoco terra e aria

Bicicletta, alpinismo e volo libero, per esplorare la natura incontaminata della Kamchatka senza l’uso di mezzi a motore, se non per le necessità logistiche del team.

Avventura sui vulcani per Aldo Mazzocchi accompagnato da Alberto Zucchi e da Ottavio Tomasini che la documenta con foto e video.

L’idea nasce dal desiderio di conoscere la Kamchatka, un territorio aspro, incontaminato e geologicamente molto attivo dove  i quattro elementi naturali (acqua, fuoco, terra ed aria) convivono in un perfetto equilibrio grazie all’assenza dell’uomo. Tra i quasi duecento vulcani presenti in Kamchatka, il protagonista ne sceglie 5  da ascendere in stile alpinistico: l’obiettivo e lanciarsi dalle loro cime con il parapendio. Tra un vulcano e l’altro Aldo si muove in sella ad una mountain bike.

Anno: 2018

 

2. IL CORRIDORE – L’uomo che ha fermato il tempo

Marco Olmo è una leggenda vivente della corsa in montagna. Ha iniziato a correre tardi, quando gli altri smettevano. 

Nella sua vita precedente è stato un contadino, un camionista ed un operaio. La corsa è diventata la sua ragione di vita, il modo in cui si è preso una rivincita sul suo destino. A 58 anni è diventato Campione del Mondo di ultrarunning vincendo l’Ultra Trail del Monte Bianco, la gara più dura del mondo. Più di 20 ore di corsa in montagna: dove è fondamentale trovare un equilibrio tra corpo e mente. Marco arriva da 2 vittorie consecutive e deve vincere, per dimostrare a sé stesso che può ancora farcela. Questa è la sua storia.

Anno: 2009

 

1. YUKON ARCTIC ULTRA – La vittoria nella gara più fredda al Mondo

700 chilometri fra i ghiacci dell’artico, da Whitehorse a Dowson City nello Yukon Territory in Canada, in sella alla sua fat bike, da percorrere nel minor tempo possibile. Una sfida prima di tutto con sè stessi e con la propria resistenza, da affrontare in autosufficienza, sciogliendo la neve per dissetarsi e dormendo sotto le stelle, a -40°C!

Nuova avventura per Aldo Mazzocchi documentata con foto e video da Ottavio Tomasini.

Le temperature rendono gli ambienti attraversati surreali e l’arrivo alla mitica Dawson City, meta dei cercatori d’oro magistralmente descritti da Jack London, ha aggiunto un certo fascino all’avventura. Da quando esiste questa competizione, mai nessun italiano si era cimentato nella categoria Bikers.

Anno: 2013

 

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.