it
it

Paola Riverditi nasce ad Alba il 1 aprile 1983 e mostra da sempre forte passione per lo sport. Nel 2009 si avvicina alla pratica del motociclismo fuoristrada e successivamente si dedica in particolar modo e con grande entusiasmo alla disciplina dell’Enduro.

Paola indossa in gara e in allenamento i nostri capi Mico realizzati in Dryarn e le abbiamo fatto alcune domande, per farci raccontare come è nata questa passione “estrema”.

D: Raccontaci chi sei in poche righe. Nome e Cognome, età, regione, passioni.

P: Mi chiamo Paola Riverditi, sono piemontese di nascita ma mi sento cittadina del mondo infatti viaggio spesso e non rimango mai ferma.

Pratico l’enduro a livello nazionale ed internazionale. La passione per le moto è nata da bambina quando seguivo mio fratello sfrecciare sui campi da cross.

Sono entrata in possesso di una motocicletta a venticinque anni e ho iniziato per gioco a frequentare il mondo del Motorally ma il mio istinto avventuriero, mischiato

a tanto impegno e passione, mi ha portata fino ad oggi a competere ai massimi livelli nel mondo del fuoristrada.

Designer e creativa ricerco nelle aziende che mi sostengono innovazione, materiali e tecnologie.

D: La tua impresa. Che cos’è che la rende estrema?

P: L’ Enduro è uno sport molto duro, di resistenza.

Le gare durano dalle sei alle otto ore in cui le condizioni meteorologiche non contano e in queste ore ti metti in discussione. Il tutto è scandito dal tempo contro i tuoi avversari, ma non conosci il percorso, e le incognite sono come il fisico e la mente e la moto reagiranno a tale sforzo.

Il mito da sfatare è che l’Enduro o gli sport motoristici non siano prettamente femminili. Ma il focus e la tecnica a volte sono più importanti della pura forza fisica e questo fattore mi rende anche determinata a raggiungere il mio obiettivo.

D: Quali capi hai indossato?

 P: Maglia e calzamaglia lupetto a maniche lunghe (official Ita).

D: Raccontaci la tua esperienza con i capi Mico realizzati in Dryarn.

 P: Le gare durano molte ore e l’intensità dello sforzo fisico non è sempre costante e ho trovato il giusto compromesso con i capi realizzati in Dryarn perché limita molto gli sbalzi termici anche su gare così lunghe e dopo una prova speciale mi asciugo velocemente durante il trasferimento, pronta per la prossima speciale.

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.