it
it

Il corridore piemontese, a 68 anni, sta partecipando per la ventiduesima volta in carriera alla MDS.

Una gara massacrante: 6 lunghe giornate a correre sotto il sole cocente del Marocco su e giù dalle dune sulla sabbia, riposando al freddo in un accampamento in mezzo al deserto. Il tutto in completa autosufficienza alimentare.

22 volte sono tante, e questa è l’unica gara a cui Marco ha partecipato così assiduamente. Gli abbiamo chiesto il perché, che cosa abbia la Marathon des Sables di così affascinante da diventare quasi una sua ossessione.

Lui ha risposto che è il complesso di difficoltà a stimolarlo.

 

Distanza

Difficoltà del terreno

Caldo

Zaino

Cibo

Dormire male

 

Sono questi ostacoli che, combinati, accendono l’entusiasmo e la voglia di superare i propri limiti in Marco Olmo, e ci sono già riusciti per 22 volte.

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.