it en
it en

Torino – Copenaghen – Capo Nord

25 maggio – 8 giugno – 25 giugno 2014

Quattro “ciclisti per passione” molto diversi per età, provenienza geografica, storia e professione ma con un sogno comune da realizzare: attraversare l’Europa sul sellino di una bicicletta.

#DATORINOACAPONORD: 4200 chilometri in 30 giorni, 9 stati da percorrere in bici e una media di 144 km al giorno, una vera e propria impresa per quattro ciclisti amatoriali che nella vita fanno un altro mestiere.

Emilio Crosignani, ferro-tranviere torinese di 56 anni; Lucio Tonarini studente diciottenne di Buenos Aires; Mauro Maggiora, maitre trentacinquenne di Torino e Giovanni Gherlone, capotreno 33enne di Asti si incontrano per una serie fortuita di circostanze e, quasi per gioco, decidono di organizzare insieme questo viaggio fuori dal comune.

I motivi che li spingono sono diversi ma si possono riassumere in due grandi passioni condivise: quella per i viaggi e per la bicicletta.

Emilio, che nel 2013 in solitaria è arrivato in sella fino ad Ushuaia – Terra del Fuoco- dopo aver toccato il «Sud del Mondo» deve arrivare all’estremo nord per considerare completa la sua avventura.

Mauro ha voglia di sfidare se stesso e i propri limiti in un viaggio  alla scoperta di terre che da tempo desidera visitare.

Giovanni, dopo aver provato la bici a scatto fisso, quella da corsa e il ciclocross vuole sperimentarsi su una bici da viaggio mentre Lucio desidera realizzare un sogno che ha fin da quando era bambino: un viaggio in bicicletta dopo gli studi.

Non  esattamente «una» vacanza ma «LA» vacanza così come loro la intendono: un allenamento per il corpo e per la mente, un’esperienza unica, un viaggio assolutamente green alla scoperta di terre meravigliose e di luoghi inaccessibili in altri modi.

Si parte con uno zaino a testa, due tende, quattro sacche sulle bici, e tanta voglia di pedalare!

www.10cento.com

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.