it en
it en

Come pianificare il proprio viaggio per ammirare la splendida aurora boreale, seguendo alcuni semplici consigli.

 

L’inverno è la stagione più adatta per organizzare un bel viaggio per ammirare la bellissima aurora boreale. L’arco di tempo che parte da ottobre fino ad arrivare ad aprile è il migliore da sfruttare. Ma prima di organizzare il tutto, bisogna informarsi per il meglio.

Innanzitutto si parte dalla scelta del luogo più adatto dove andare a vederla, visto che si può ammirare solo a certe latitudini. Nel nostro continente si può osservare in Finlandia, Islanda, Norvegia, Svezia e Russia. Ma se l’idea di un viaggio extra – continentale è intrigante, la scelta si può dirottare verso altre mete come il Canada, la Groenlandia e l’Alaska.

 

La visione dell’aurora boreale non è garantita al 100%, per questo si consiglia di non organizzare un viaggio esclusivamente con questo obbiettivo. Bisogna cercare delle alternative, organizzando magari delle attività correlate, come l’husky safari. In questo caso il consiglio è di prenotare il tutto dall’Italia e di organizzarsi per quanto riguarda il vestiario, visto le temperature sotto lo zero si consiglia un abbigliamento termico.

 

Il miglior modo per vedere l’aurora boreale? L’escursione

 

Se si decide di optare verso un viaggio nel territorio della Lapponia, esistono due tipi di escursioni: l’Aurora Chase e l’Aurora Visit.

Con l’Aurora Chase l’escursione viene effettuata con un pullman dove la guida, in base alle condizioni meteo e all’attività solare e magnetica, sceglie le località dove le probabilità di avvistamento dell’aurora boreale sono maggiori. Il viaggio può durare parecchio visto che ci si sposta velocemente da un luogo all’altro.

Con l’Aurora Visit, invece, ci si reca solamente in un località. La durata dell’escursione può durare dalle 4 alle 6 ore e nell’attesa di ammirare l’aurora boreale si può fare una sosta in un lavvu, la tradizionale tenda Sami (la popolazione indigena della terra lappone), dove poter mangiare qualcosa e scaldarsi intorno al fuoco.

 

Anche in questo caso si consiglia un abbigliamento termico, visto che si è esposti a delle rigide temperature per un lungo periodo di tempo.

 

La visione dell’aurora e i luoghi più suggestivi della Lapponia

 

Durante il viaggio si può anche approfittare per visitare i posti più fascinosi che i paesi nordici possono offrici, tra questi troviamo Tromsø, la “ufficiosa” capitale della Lapponia (Norvegia), che offre una vacanza adatta a coloro che amano la vita di città. Oltre ad ammirare l’aurora boreale, si può mangiare nei migliori ristoranti e visitare i migliori musei.

Sempre in Norvegia, le isole Lofoten e Vesteårel, sono adatte per coloro che in una vacanza cercano la tranquillità. Si può alloggiare nei villaggi dei pescatori, in delle piccole casette costruite sui dei pali di legno, chiamate rorbu. Qui si può assaporare il miglior pesce del mare del nord.

La Lapponia finlandese e svedese, invece, sono più adatte per coloro che si vogliono seriamente dedicare alla ricerca dell’aurora boreale quotidianamente. Ci sono tantissimi posti, lontano dall’inquinamento luminoso, che offrono una visione perfetta. Tra questi c’è Kiruna, la città più settentrionale della Svezia e l’area più abitata della Lapponia. Qui si svolge anche la notte polare, una notte che può durare anche più di 24 ore, durante la quale è possibile ammirare l’aurora boreale.

Se si viaggia con bambini, il consiglio è di visitare il villaggio di Babbo Natale a Rovaniemi, mentre l’aurora boreale si può ammirare nel paese vicino di Luosto. Se si vuole optare per un viaggio all’insegna del benessere, si può prediligere l’Islanda e la città di Reykjavik, dove prima di avventurarsi alla ricerca dell’aurora boreale, si può fare un bagno rilassante nelle tipiche piscine termali del luogo.

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.