it en
it en

Come ritrovare l’armonia dopo una giornata di sport, le proposte offerte dai centri benessere.

 

Dopo una giornata trascorsa sulle piste da sci, non c’è nulla di meglio che concedersi un momento rilassante regalandosi qualche coccola.

La montagna offre anche questo e nel luogo di vacanza si possono trovare strutture e SPA che offrono una vasta gamma di trattamenti rigenerativi, che non servono solo al benessere del corpo ma anche a quello dello spirito.

Ecco alcune proposte.

IL BAGNO TURCO

 

Si pensa che sia utile solamente per avere una profonda pulizia della pelle, invece il bagno turco ha molteplici benefici, soprattutto dopo una giornata di sport, infatti allevia le tensioni muscolari e tonifica il corpo. Al suo interno l’umidità è del 100% e la temperatura oscilla dai 20 gradi del pavimento fino ad arrivare ai 40 delle parte più alta della stanza. Per usufruire al meglio dei suoi benefici si dovrebbe fare una prima permanenza di un quarto d’ora, uscire, fare una doccia fredda, rientrare per un ulteriore seduta di altri 15 minuti, uscire e rifare una doccia fredda. Per riabituare il corpo alla temperatura dell’ambiente vi consigliamo di indossare dei capi traspiranti e termoisolanti, in modo tale da regolare eventuali sbalzi termici.

 

LA STONE THERAPY

 

Questo tipo di trattamento lavora grazie all’azione alternata del caldo e del freddo che viene applicata grazie alle pietre. Queste, spesso, sono di origine vulcanica e durante una seduta ne vengono usate più di settanta, vengono distribuite su tutto il corpo e il loro calore viene rilasciato lentamente aumentando la vasodilatazione e la circolazione. Dopo questa fase si passa al massaggio, che viene eseguito con delle pietre laviche facilmente maneggevoli. Queste pietre raggiungono la temperatura massima di 70 gradi. Il massaggio scioglie le contrazioni muscolari e migliora la circolazione sanguigna. Per gli sportivi si consiglia il trattamento con le pietre fredde, perché la temperatura bassa aiuta a restringere i vasi sanguini, in modo tale da eliminare le tossine.

 

LA SAUNA

 

È il maggior alleato per la traspirazione della pelle, infatti grazie alla sudorazione provocata da questo trattamento si eliminano le tossine e i rifiuti della pelle, in modo tale da disintossicare la pelle in profondità e migliorare la circolazione sanguigna. Per preparare la pelle al trattamento, si consiglia di fare una doccia prima dell’ingresso in sauna, in modo tale da avere i pori bene dilatati. La seduta in sauna non dovrebbe durare più di dieci minuti e dopo si consiglia una doccia fredda, in modo tale da ristabilire il normale livello della temperatura corporea.

 

LA CROMOTERAPIA

 

In questo tipo di terapia vengono utilizzati quattro colori: il blu, il rosso, il giallo e il verde. L’utilizzo di ogni colore ha uno scopo ben preciso: il blu ha effetto curativo, il rosso aumenta la vitalità dell’individuo e degli organi, il giallo aiuta la salute psichica e il verde calma e rilassa. La cromoterapia può essere applicata in diversi modi: utilizzando l’alimentazione, irradiando gli alimenti o la pelle con i colori sopra citati, attraverso il bagno nei colori e la meditazione. Secondo la cromoterapia, l’esposizione a radiazioni di colore diverso, porterebbe influenze positive al nostro corpo.

 

L’IDROTERAPIA

 

Questo tipo di terapia usa il movimento naturale dell’acqua, i getti naturali e artificiali e i vapori delle acque termali come metodo curativo e rilassante. Un bagno ad azione curativa, deve avere una temperatura che oscilla dai 10 fino a superare i 36 gradi, ma non deve mai stare tra i 34 e i 36, perché non si può trarre alcun beneficio, visto che è la temperatura normale del corpo umano. Lo stimolo termico dell’acqua porta il corpo a subire una ginnastica circolatoria che accelera il ricambio organico, favorendo diuresi e secrezioni.

 

 

Articoli correlati
Ogni giorno porta con sé nuove sfide e nuove emozioni.
Lasciati ispirare da Dryarn®
per vivere le tue avventure quotidiane.